Translate

03 dicembre, 2007

Google disk


Il quotidiano finanziario Wall Street Journal annuncia che l'azienda di Mountain View starebbe per lanciare il suo disco rigido virtuale che ha il nome in codice Platypus ma che potrebbe chiamarsi GDrive (Google Drive).

Il servizio, come google ci ha abituato, dovrebbe essere gratis fino a una carta capacità, a pagamento se si vorrà a disposizione uno spazio maggiore. Per chi come noi già usava con piccoli accorgimenti per usare googlemail come un disco rigido è un importante novità soprattutto per l'integrazione con i servizi web già esistenti.

Si tratta ovviamenta anche di una risposta a Microsoft, che proprio di recente ha portato il suo nuovo servizio di file storage online Windows Live SkyDrive a 1 GB, e al .Mac della Apple, che però costa di 99 dollari all'anno oltre ovviamente le decine di servizi offerti da altre società.

Non c'è dubbio, la guerra tra questi giganti nei prossimi mesi si combatterà sul piano dello "storage" dei nostri dati.

Nessun commento: