Translate

18 aprile, 2012

Postecert? Certamente non sono soddisfatto del servizio.

Avevo deciso di registrare un abbonamento al servizio di Posta certificata delle poste Italiane sperando di avere un servizio quantomeno affidabile. Del resto, alle Poste italiane, pensavo, sono da tempo affidati servizi essenziali del nostro paese. Vuoi vedere, mi sono detto, che la gestione di strumenti tutto sommati facili da condurre sono un problema per un azienda di quelle dimensioni?
Come mi sbagliavo. Dopo un anno di utilizzo e subito dopo il rinnovo dell'abbonamento devo segnalare 
un interfaccia del servizio veramente arcaica e mai aggiornata, la banale mancanza di inoltro ad altra email delle comunicazioni, una difficoltà di utilizzo del servizio che ricorda i primi sistemi di posta via web, un servizio di assistenza assolutamente inqualificabile.
I fatti. Martedi 17 aprile provo ad accedere al servizio, che ricordo è a pagamento,  e il sistema mi comunica che sto sbagliando la password o la login.
Nessuno è perfetto mi dico e nonostante mi occupi e lavori su sistemi informatici da prima che nascesse internet, considero come possibile la perdita di memoria. Controllo nel luogo sicuro in cui conservo le password e ho conferma che la password è quella. Ok, sto diventando vecchio, ma qui qualcosa non va.
Decisione dura per un vecchio smanettone come me, ma alla fine decido: chiamo il servizio assistenza e vediamo se possono aiutarmi.
Prima telefonata un ora in attesa e poi cade la linea. Seconda telefonata mezzora di attesa passaggi vari. Digitazioni per servizi oscuri, alla fine nulla, ricade sempre la linea appena risponde l'operatore.
A fine giornata riesco a parlare con un signore che sembra molto esperto. Mi tranquillizza: riceverà un sms con la nuova password. Il cell squilla due volte, ricevo ben due SMS con due password. Un po' di esperienza la tengo e provo ovviamente con l'ultima arrivata. Nulla, allora provo l'altra. Nulla!
Un idea, entro in BancoPosta e mando un email di protesta. Non funziona più nemmeno quel servizio! Provo varie volte, alla fine, capisco il pasticcio che hanno combinato. La password resettata non è quella di postecert ma quella del servizio banco posta!
Richiamo il call center e dopo molti tentativi riesco a parlare con un operatrice che capisce subito l'errore. Mi assegna un numero di pratica e prova a passarmi  quello che chiamano servizio di secondo livello.
Inutile, cade la linea. Insisto, alla fine riesco dopo altre due ore di tentativi a parlare con un altra operatrice che mi liquida dicendomi che c'è un numero di pratica per la mia richiesta e devo quindi solo aspettare. Aspettare cosa? Cade la linea!
Passano 24 ore nessuno mi chiama, chiamo io, nulla, mi passano continuamente ad una segreteria telefonica, lascio messaggi: uno, due,  tre, provo a spiegare al telefono muto che ho urgenza di usare il servizio. Niente!
Ormai ho deciso lascio Postecert, che del resto non posso più utilizzare e chiedo il rimborso dell'abbonamento. Valuterò con un associazione di consumatori se fare causa.


Aggiornamento, sono riuscito a parlare con un operatore ( Andrea). Mi dice che mi richiameranno entro 15 giorni!!!!!!
Gli chiedo quanto tempo poi avranno per risolvere il problema mi dice altri 15 giorni. Mi presento dico il mestiere che faccio e gli chiedo di confermare quello che mi ha appena detto. Andrea conferma:-(



6 commenti:

Domenico Mimmo Pennone ha detto...

Aggiornamento, sono riuscito a parlare con un operatore ( Andrea). Mi dice che mi richiameranno entro 15 giorni!!!!!!
Gli chiedo quanto tempo poi avranno per risolvere il problema mi dice altri 15 giorni. Mi presento dico il mestiere che faccio e gli chiedo di confermare quello che mi ha appena detto. Andrea conferma:-(

Anonimo ha detto...

Dunque, ti esprimo piena solidarietà. Io sono già utente postepay quindi usufruirei di una discreta offerta, tuttavia sono in una situazione di stallo.
In pratica, dopo la registrazione online alla postemailbox, non ho fatto la stampa del modulo da portare con sè in posta per perfezionare il contratto (tra l'altro non era specificata tale operazione "di non ritorno").
In posta, neppure a dirlo, se ne lavano le mani e fanno muro di gomma, per non dire che sono incompetenti, una direttrice neppure mi ascoltava e che mi voleva rifilare una specie di key avendomi confuso con un cliente omonimo, e dulcis in fundo, in un'altra filiale per essere stato un pò più insistente mi hanno anche dato del cerca beghe. Insomma, ora che leggo che non offrono neppure un servizio all'altezza, lascio tutto così e li eviterò come la peste!

Anonimo ha detto...

Ho una casella di posta certificata da diversi anni e non ho mai avuto problemi. Sono passata a Postecert e me ne sta creando davvero tanti. Ho deciso di cancellare il mio account. Purtroppo non é la prima volta che ho fregature dai servizi postali. In un'occasione il malfunzionamento di Postepay mi é costato un bel po' :(

Anonimo ha detto...

Anche io ho avuto problemi con postecert,in particolare con l'attivazione nel senso che ho inviato bel tre fax e mi risulta documento sempre e solo documento illegibile.ovviamente tutto ciò dopo aver pagato l'attivazione. Non lo consiglio a nessuno. Servizio scadente,operatori incompetenti.

Roby Fr ha detto...

Definire una merda il servizio Postecert è fargli un complimento. Non funziona niente!!!!!

Anonimo ha detto...

In una societa' statale dove tutti sono assunti per raccomandazione, cosa vi aspettate?!