Translate

24 gennaio, 2010

PEC e obblighi di pubblicazione.


Quante sono le amministrazioni in regola con gli obblighi di pubblicazione dell'indirizzo di Posta Elettronica Certificata sul proprio sito web secondo quanto prescritto dalla legge 69/2009?
Per l’associazione Cittadini di internet pochi, anzi pochissimi.
 Stando, infatti, a quanto comunicato dall’associazione, che rende pubblici i risultati di una ricerca su un campione di oltre 1500 siti web analizzati, pochissime le amministrazioni pubbliche in regola.
La legge 69/2009 sugli obblighi relativi alla Posta Elettronica Certificata da parte degli enti pubblici sarebbe quindi stata, quindi, completamente disattesa.
Ricordiamo che l’articolo 34 della legge 69/09 prescrive l’obbligo per tutte le amministrazioni dotate di un proprio sito web di:
1) pubblicare, entro il 30 giugno 2009, nella pagina iniziale l’indirizzo di Posta Elettronica Certificata a cui il cittadino possa rivolgersi;
2) pubblicare, entro il 31 dicembre 2009, il registro dei processi automatizzati per consentire al cittadino di monitorare a distanza l’iter della propria pratica.
Di tutti siti web presi in considerazione  dalla ricerca solo 27 sarebbero in regola con la prima parte dell’articolo di legge e nessuno con la seconda parte.
Del campione fanno parte 38 siti di Ministeri, nessuno dei quali è stato trovato in regola alla scadenza dei termini di legge, e lo stesso vale per i siti delle 83 prefetture e per altri 500 siti circa di comuni, province, asl e enti previdenziali.
Il sito dell’associazione mette a disposizione i dati raccolti, attraverso un database on line consultabile per chiavi di ricerca.

Nessun commento: