Translate

02 gennaio, 2006

Ombre


La comunicazione unidirezionale è come un gioco di ombre cinesi. Puoi rappresentare la realtà, poi far vedere quello che non c'è o non esiste , puoi creare mostri. Il tutto avviene dietro un velo, lo spettatore può solo immaginare che quanto vede non è la realtà o lasciarsi trasportare nella narrazione del rappresentato. Il gioco delle ombre cinesi è corretto lo spettatore può sceglere se abbandonarsi alla fantasia o restare ancorato alla visione artistica. La comunicazione di marketing (privata, pubblica, politica, istituzionale) è invece un gioco falsato. Il pubblico ha il dovere di crederci perche non la scegle come spettacolo, ma fa parte dei segnali che devono indicargli la strada nel buio della conoscena.

Nessun commento: